Gli studenti di Ingegneria all’ASI di Roma

“Un giorno nello Spazio italiano” con la Consulta della Pastorale Universitaria e l’Associazione “Siamo Studenti” di Ingegneria

Martedì scorso si è tenuta la visita guidata “Un giorno nello Spazio italiano” che ha visto gli studenti del Dipartimento di Ingegneria dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” ospiti dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). Partito di buon mattino dalla Real Casa dell’Annunziata di Aversa, il gruppo ha trascorso un’intera giornata a Roma passando in  rassegna le tante missioni che vedono protagonista l’Ingegneria Aerospaziale Italiana.

Quella dell’11 aprile è stata quindi una visita volta a evidenziare l’impatto che l’Uomo ha avuto nell’estendere le conoscenze al di là del nostro pianeta affrontando l’ignoto con tutti i rischi che esso comporta. L’incontro all’Agenzia Spaziale Italiana ha permesso, infatti, di conoscere le tante Storie che hanno caratterizzato il percorso dell’Italia in ambito internazionale e che oggi fanno del nostro Paese uno dei principali protagonisti dell’Aerospazio. Particolarmente apprezzata dagli studenti è stata l’esperienza dell’astronauta e militare Luca Parmitano, primo italiano ad effettuare un’attività extraveicolare (EVA-23).

Ad organizzare la visita sono state l’associazione studentesca “Siamo Studenti” di Ingegneria e la Consulta della Pastorale Universitaria (Conpasuni), con il supporto ed il patrocinio di “Guitmondo. Rivista di campi e metodi”. Così, accompagnati dal condirettore della rivista “Guitmondo” Giuseppe Pezzella e da altri docenti, ricercatori e personale del Dipartimento di Ingegneria (Luciano Blasi, Andrea Aprovitola, Efisio Nugnes) il gruppo è stato accolto nel centro ASI di Via del Politecnico per conoscere le novità dell’Aerospazio italiano.

La Città Eterna ha dato modo agli studenti, attraverso il percorso opzionale dal titolo “Non di solo Pane…”, di apprezzare la bellezza della Città Eterna. Nei vicoli della Roma spagnola, tra vie, piazze e chiese, il percorso ha dato la possibilità a ciascun partecipante di ricaricare le energie presso storici ristoranti, di apprezzare la bellezza della Fontana di Trevi e della volta della Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola, di scoprire angoli nascosti come la Fontana “degli Innamorati” e la Galleria Sciarra. Merito anche della Segreteria Organizzativa della visita guidata “Un giorno nello Spazio italiano” (Pasquale Aversano, Rebecca Camerlingo, Angelo Cirillo, Robert De Marco, Armando Di Marzio, Luigi Ferraro, Gennaro Louis Mosca) che, insieme ai docenti accompagnatori, ha però articolato il programma della giornata in due momenti: la mattina, con finalità divulgative e formative alla scoperta dei tanti progetti ASI; il pomeriggio dedicato invece a  “nutrire il corpo e lo spirito” nella Città Eterna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *